A cosa serve la Niacinamide nei cosmetici? Perché è così importante?

A cosa serve la Niacinamide nei cosmetici? Perché è così importante?

 

La Niacinamide è un principio attivo dalle enormi potenzialità per la cura della pelle ed è sicuramente uno dei più incredibili in circolazione.

Dopo aver studiato le sue numerose caratteristiche ho deciso di utilizzarla per la mia linea Purifica Skincare: una linea di cosmetici per pelli impure ma anche sensibili , con un prodotto borderline che è la Maschera Viso, che può essere utilizzata anche in assenza di impurità su pelli mature [clicca QUI per vedere tutti i prodotti]

In questo articolo voglio condividere con te perché la Niacinamide può essere un vero e proprio portento per la tua skincare.

Conosciuta anche come Vitamina B3 o Vitamina PP , la Niacinamide può penetrare con successo nello strato più esterno della nostra pelle (riferimenti scientifici QUI) ed apportare numerosi benefici indipendentemente dai problemi di partenza della pelle sulla quale viene applicata.

Potremmo dire senza esagerare che la Niacinamide ha qualcosa da offrire ad ogni tipo di pelle che incontra!

Sulla pelle disidratata si rivela efficacissima: questa problematica spesso si lega ad una barriera cutanea danneggiata, sulla quale si formano come delle crepe invisibili che consentono all’umidità naturalmente presente nella nostra pelle di evaporare molto velocemente lasciandola asciutta e disidratata.

La buona notizia è che la niacinamide ha dimostrato di essere un valido aiutante di una barriera cutanea danneggiata; aiuta a migliorarne la funzionalità e stimola la produzione di tutti quei lipidi fondamentali per una pelle sana che a loro volta aiutano a trattenere umidità prevenendo la disidratazione.

La Niacinamide è molto utile anche alle pelli sensibili e tendenti all’arrossamento perché rende la pelle più forte e meno sensibile alle aggressioni che provengono dall’esterno.

Esistono numerose riprove su quanto la Niacinamide riesca a ridurre i rossori e sia utilissima anche in caso di Rosacea.

 

Poco fa abbiamo parlato di quelle crepe invisibili che si formano in una barriera cutanea danneggiata: bene, queste crepe non sono soltanto vie d’uscita per l’umidità della pelle, ma sono anche porte d’ingresso per batteri ed agenti irritanti. Ecco perché nel momento in cui si usa la Niacinamide si sta sia migliorando l’idratazione della pelle rinforzando la sua barriera protettiva ed al tempo stesso si evita che la pelle sia vulnerabile alle aggressioni esterne.

La Niacinamide, che è un principio attivo ricco di letteratura a sostegno della sua efficacia, ha dimostrato anche ottime proprietà antinfiammatorie il che la rende ideale in tutti quei casi in cui si hanno squilibri dovuti all’infiammazione della pelle.

La Niacinamide è un ottimo alleato anche nella skincare di chi soffre di acne e sfoghi persistenti di brufoli. Prima di tutto riduce l’infiammazione e poi fornisce anche una leggera azione antimicrobica ed infine regola molto bene la produzione di sebo aiutando a prevenire i comedoni e le eruzioni cutanee.

Anche a te piacerebbe non avere i pori dilatati? Immagino di sì perché questo desiderio accomuna la maggior parte delle donne di fronte allo specchio ed è una delle cose che ho imparato in questi anni di lavoro!

La Niacinamide aiuta anche in questo perché agisce come perfezionatore della cute migliorando la struttura complessiva della pelle.

Per quanto riguarda invece macchie e colorito della pelle non uniforme…anche qui ci dà delle enormi soddisfazioni. Te l’avevo detto che si tratta di un principio attivo strabiliante ;)

Tradotto in parole povere senza troppi tecnicismi, come fa la Niacinamide a schiarire macchie e discromie?

La produzione di melanina è il modo in cui il nostro corpo protegge la pelle dopo un’offesa derivante di solito da qualche tipo di infiammazione. Quella pelle offesa è vulnerabile (come accade ad esempio a chi abusa di esfolianti per il viso) ed il nostro corpo invia dei segnali alle cellule deputate a produrre la melanina dicendo: hey, è necessario intervenire in quella zona proteggendola con del pigmento.

La melanina funziona quindi come un vero e proprio scudo protettivo.

La niacinamide è capace di mandare un messaggio tranquillizzante a quelle stesse cellule dicendo loro che tutto va bene e si può cessare la produzione di pigmento a scopo difensivo.

Bellissimo, non trovi? 

La Niacinamide può essere d’aiuto anche per rallentare l’invecchiamento della pelle in generale migliorando tono e colore della pelle, regalando una grana più omogenea e luminosa ma stimolando anche la produzione di collagene e quindi aiutando a rimpolpare linee sottili e rughe.

Inoltre, già a percentuali basse questo incredibile principio attivo riesce a stimolare il microcircolo migliorando l’aspetto delle pelli spente e grigie, senza dare problemi di irritazione.

 

Se è vero che nessun ingrediente è magico e che tutto funziona alla perfezione quando non è slegato dal resto della skincare e segue un filo conduttore ben preciso, è anche vero che la Niacinamide già da sola riesce a fare una buona parte del lavoro.

 

Se sei curiosa di capire quali benefici puoi ottenere anche tu con una skincare personalizzata che includa anche la Niacinamide, ti consiglio di richiedere la mia consulenza gratuita di 30 minuti che ci aiuterà ad impostare una routine viso costruita sulle tue esigenze e fatta a regola d'arte :)

Clicca QUI per autocandidarti al Beauty Check!

Un abbraccio, Arianna

---

[Disclaimer: i miei consigli e le mie indicazioni non si sostituiscono mai al parere di un medico ma sono frutto della mia esperienza decennale nel campo della cosmesi biologica e di ciò che ho imparato in questi anni, nell'ottica di fornire alle mie clienti un'assistenza precisa ed informata per la realizzazione di una skincare viso personalizzata]

 

 

Altri post

×
Welcome Newcomer